Presentazione del libro Lo Sguardo di Bianca

h 18.00

Centro delle Donne/Biblioteca Italiana delle Donne

Vi aspettiamo sabato 18 settembre 2021, alle ore 18, per la presentazione del libro “Lo Sguardo di Bianca” (Alieno Editrice, 2021) di Paola Elia Cimatti.

Il volume è una raccolta di 10 racconti, a sfondo autobiografico, che insieme compongono un romanzo di formazione. Per questo libro, Cimatti ha vinto la prima edizione del premio nazionale intitolato a Clara Sereni. I motivi del premio sono stati l’avvincente ritmo narrativo e l’intensità poetica del volume. L’autrice è infatti anche poeta.

Il temi di “Lo Sguardo di Bianca” sono molteplici: il distacco dalla campagna e dalla madre; gli anni ‘70; il movimento delle donne; il disagio di una condizione genetica rara, l’albinismo, la cui caratteristica principale è l’assenza o la scarsità di melanina, che comporta il vedere colori diversi dalla norma, l’avere una vista debole e una difficoltà a riconoscere i volti, con conseguenti brutte figure e perdita di occasioni.

Con resilienza e ironia, Cimatti racconta di una donna che decide di allontanarsi dal suo ambiente d’origine per andare incontro a una vita più libera, tutta da inventare. Il percorso di Bianca è complicato dal suo albinismo, tramite cui nei racconti viene messo a fuoco il tema della diversità e di come l’aspetto possa determinare il destino della persona in una comunità.

“Sapeva che la libertà è un lusso che una come lei non poteva permettersi, ma sentiva ancora più forte quanto solo quel lusso rischioso valesse la pena e la fatica.”

L’evento si terrà all’aperto, nel giardino Lavinia Fontana, accanto al Centro delle Donne di Bologna, in via del Piombo 5. Sarà sia in presenza che online.

La diretta verrà trasmessa sulla pagina facebook del Centro delle Donne.

INTERVERRANNO

Paola Cimatti, autrice

Loredana Magazzeni – Associazione Orlando – Gruppo ‘98 Poesia

Marinella Manicardi – attrice

Rosa Pellegrino – divulgatrice scientifica (albinismo.it e antologia.albinismo.it)

Elisa Tronconi – Presidente dell’associazione Albinit